3862 visitatori in 24 ore
 323 visitatori online adesso


destionegiorno
Stampa il tuo libro



Rosy Marchettini

Rosy Marchettini

Buongiorno a tutti! sono nata a Roma 63 anni fa, mi sono sposata a 20 anni e da 24 sono divorziata
Ho due femmine di 41 e 40 anni ed un maschio di 35 mi ha regalato nipotino ed una nipotina, mentre la seconda figlia mi ha regalato Matilde una bimba che oggi ha 8 anni
Per motivi di lavoro ho ... (continua)


La sua poesia preferita:
I miei occhi ti seguiranno
I miei occhi ti seguiranno
in ogni dove condurrai
te stesso

Non impedirò alla vita tua
di essere,
il cuore mio
porterai ovunque sarai,
qualsiasi cosa farai

T'appartiene la vita

non son che madre
preso la mano
per esser uomo

Ora...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Auguri Figlia Mia
Padre attento e severo
sempre son stato,
profondi valori
ho trasmesso
a chi
il mio stesso sangue
ha nelle vene

Occhi umidi di pianto
oggi,
non mi vergogno,
lo ammetto,
sono felice

Stupore poterla ammirare
con indosso
il bianco...  leggi...

Son pazza
Accartocciata su me stessa
con il capo chino
sono

Mani tremanti,
mente persa
in un infinito
di cui solo io
ne conosco l'essenza

Pensieri vuoti
colmi di significato
si sovrappongono
in questa folle mente
ove solo io
trovo realtà...  leggi...

Omaggio Ad Un Amore Infinito
Alta, bella
capelli lunghi,
sguardo fiero,
bella come una dea

Compagni di banco
io e te,
sorridevi
passandomi il compito
di matematica,
sfioravi la mano
ed erano brividi

Mai disperse
le frasi d'amore
che dolcemente
affidavi ai miei...  leggi...

Utopia
Ti sogno di notte,
t'immagino di giorno

Mi guardo allo specchio
interrogo me stessa

Sapere che esisti
e non poterti vedere
è un atrocità che mi consuma

Vorrei incontrarti,
udire la tua voce rotta dal pianto
mentre narri la...  leggi...

Follia
Che strana follia ha rubato la mente mia,
da me ti aspettavi anche la luna
non ti bastava la vita mia

Le strade che percorro son tutte deserte

Correvo, prima di tutto questo, correvo
per aiutarti ad avere la luna

Ora le mie gambe son...  leggi...

Ti Voglio Adesso
Ti voglio, adesso, si adesso
cancella le paure,
che dimorano in me

Baciami, baciami adesso
mi offro a te, ora più che mai

Il tuo profumo mi inebria
fa girare la testa, impazzisco

Bramo te e la tua forza
nel pretender che sia...  leggi...

Sono... non sono
Sono
...non sono

nell'incertezza dell'essere
e dell'avere son qui,
con la solitudine
che avvolge l'animo
e non da tregua ai pensieri
che affolano la mente

Attendo una voce che sveli
i segreti racchiusi
tra le pieghe dell'anima,...  leggi...

Una rosa rossa
Quando il mio corpo
riposto in quella scatola di legno,
l'anima mia libera di librare
nei cieli sconfinati,
sarà innanzi al tabernacolo,
da chi mi ha amato
non voglio fiori in quantità
solo una rosa rossa
basterà a...  leggi...

La gitana
Io, gitana
donna senza patria,
capelli lunghi liberi al vento,
orecchini dorati incornician il volto
a piedi nudi cammino
per le strade del mondo

Senza meta il mio viaggio,
attonita guardo il creato

Libera d'esser
sono!

Per me non...  leggi...

Addio mamma
Allungavi la fragile
piccola mano
per posarla sulla
mia gota
in una tenera carezza

con voce tremante
ed accorata mi sussurravi

"Sei stata la persona
più importante
della mia vita"

scoprivo l'amore
mai provato
che...  leggi...

Rosy Marchettini

Rosy Marchettini
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
I miei occhi ti seguiranno (20/09/2008)

La prima poesia pubblicata:
 
Amore rubato (06/06/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Avrei Dovuto, Avrei Potuto (03/05/2019)

Rosy Marchettini vi propone:
 Auguri Figlia Mia (27/01/2010)
 Ti Voglio Adesso (12/11/2008)
 Addio mamma (14/06/2008)

La poesia più letta:
 
Auguri Figlia Mia (27/01/2010, 33323 letture)

Rosy Marchettini ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Rosy Marchettini!

Leggi i segnalibri pubblici di Rosy Marchettini

Leggi i 7622 commenti di Rosy Marchettini

Rosy Marchettini su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 08/02/2011 al 14/02/2011.
 settimana dal 04/08/2009 al 10/08/2009.
 settimana dal 21/10/2008 al 26/10/2008.

Seguici su:



Cerca la poesia:



Rosy Marchettini in rete:
Invia un messaggio privato a Rosy Marchettini.


Rosy Marchettini pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Giacinta

Giacinta è figlia di Paolo e Teresa Marulli. Cresciuta nell'abbandono più totale da parte della famiglia, nella prima (leggi...)
€ 0,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Rosy Marchettini

Son pazza Sociale
Accartocciata su me stessa
con il capo chino
sono

Mani tremanti,
mente persa
in un infinito
di cui solo io
ne conosco l'essenza

Pensieri vuoti
colmi di significato
si sovrappongono
in questa folle mente
ove solo io
trovo realtà compiute

Dicon che son folle,
leggo la paura
dentro l'anima
di quella gente
che mi scansa,
che mi vorrebbe
rinchiusa,
che non ascolta
le urla di dolore
e asserisce che son pazza

Una pazza che ragiona,
nella mia follia conosco
gli eventi ed il loro perché

Non sanno
chi son io veramente
e cosa mi ha portato
a questa follia
solo mia


Club Scrivere Rosy Marchettini 11/01/2010 00:27| 42| 7305


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Fabrizio Diotallevi - Silvana Poccioni
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


 

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Ho sempre asserito che la follia sia figlia di una sensibilità sicuramente diversa... anzi ne sono convintissima! Come sempre hai fatto centro parlando si sociale... bellissima!»
Antonella Bonaffini (11/01/2010) Modifica questo commento

«ritengo un grande privilegio essere chiamato pazzo dalla comune folla, gente totalmente incapace di pensare, agire, osare, chi possiede una marcia in più viene visto con diffidenza e credo anche con invidia.
é facile essere come gli altri, ma non saremmo noi stessi.
Da appendere sulle coscenze... degli altri»
Fabrizio Diotallevi (11/01/2010) Modifica questo commento

«La voce, i pensieri di una donna che la società considera diversa ma che ha avuto una vita e continua ad averla e sola ne conosce le ragioni, l'intimo dolore. Poesia molto sentita, di quieta denuncia, scaturita da profonda sensibilità.»
Clodiaf0904 (11/01/2010) Modifica questo commento

«Pazzi sono coloro che vedono ciò che gli altri non vedono. Veggenti, sensitivi dei cuori altrui e delle umane sofferenze. Spugne che assorbono il respiro di dolore dell'Universo. Potere immenso racchiuso in fragili creature a rischio d'estinzione... e, se quel momento avverrà, addio pazzi e addio mondo... Dopo di loro, il nulla.»
Club ScrivereNemesis Marina Perozzi (11/01/2010) Modifica questo commento

«I diversi, i pazzi, sono solo coloro che giudicano e che disprezzano. Non si poteva meglio descrivere con estrema sensibilità e cura l'argomento scelto che mi sta molto a cuore. Mi ha emozionato tantissimo ed è piaciuto perdermi in queste parole.»
Massimiliano Aci (11/01/2010) Modifica questo commento

«Qualsiasi comportamento che esuli da ciò che fanno i più viene tacciato come pazzia. Fino a poco tempo fa i malati di mente ricoverati in strutture di contenzione erano destinati a morire nel giro di pochi anni trattati in modo disumano. Oggi, in seguito alla splendida legge n. 180 (Basaglia) i Manicomi sono stati quasi tutti chiusi ma, troppo spesso, l'alternativa è quella di riaffidare i malati alla loro famiglia di origine con tutti i gravi problemi che ne conseguono. Splendida società fondata: sul bello, giovane e sano... e tutti gli altri! Bella poesia di denuncia.»
Anna Maria Obadon (11/01/2010) Modifica questo commento

«Quanto è bella! A leggere questi versi, un groppo in gola e il pianto nell'anima. Adoravo la Merini, che con la sua follia rappresentava magnificamente la condizione che tu descrivi in modo magistrale in questa poesia, condizione che è di tanti, troppo sensibili per essere compresi, troppo complicati per essere accettati in questo mondo materialista e tronfio nella su miseria interiore. davvero. La conservo gelosamente.»
Club ScrivereSilvana Poccioni (11/01/2010) Modifica questo commento

«Riesci ad interpretare, anche questa volta, magistralmente, un altro ruolo che ritengo non ti appartenga del tutto (un po' folli in fondo lo siamo tutti). Sei una poetessa ed anche un'attrice straordinaria, non per niente nei tuoi commenti ai lavori altrui, evochi spesso l'immagine del teatro plaudente. Sappi che per te c'è anche oggi una standing ovation...»
Gianni Marras (11/01/2010) Modifica questo commento

«una poesia che mette in mostra la tua sensibilità. davvero bella e profonda, si gode appieno nella rilettura. la conservo. sei un'autrice sempre attenta a quel che succede attorno a te. .»
Salvatore Ferranti (11/01/2010) Modifica questo commento

«La superficialità del mondo d'oggi non s'avvede della sensibilità degli altri ed è pronto ad etichettare come pazza una creatura più sensibile ... Molto colpita da questi versi dove emerge la bravura di chi scrive!»
Club ScrivereLina Sirianni (11/01/2010) Modifica questo commento

«Queste persone che vivono nel loro mondo, la cultura dominante li ha classificati come "pazzi"; ma essi hanno stimoli e sensazioni non comuni che sono ancora oggetto di studio. Dovremmo essere più disponibili al loro ascolto che a volte può essere una invocazione di aiuto. Molto sensibile questa tua interpretazione.»
Francesco Scolaro (11/01/2010) Modifica questo commento

«Ci sentiamo spesso incompresi da un mondo che semplifica tutto... il dolore, la gioia, appiattendo ogni sentimento sull'orizzonte dell'indifferenza. E l'uomo dove è finito? Io mi ritrovo proprio lì... in questi pensieri folli che mi aiutano a vivere... Parole bellissime che conserverò preziosamente.»
Carmelita Morreale (11/01/2010) Modifica questo commento

«Incantevole descrizione delle persone emarginate dalla società, piacevole e fluida la lettura, all'autrice vanno i miei .»
Club ScrivereCalogero Pettineo (11/01/2010) Modifica questo commento

«allora ben venga la tua follia... una poesia che segue attentamente le gesta del mondo che ci circonda e ancora una volta dal tuo cuore estrai il succo anche se questo non è sempre dolce, ma talvolta amaro... sei una donna molto attenta e sensibile e dirti brava è un diminutivo della tua grandezza espressiva,»
Moreno il Duca (11/01/2010) Modifica questo commento

«Follia... è una parola che emana significati nascosti, che diverge dal normale corso della vita, che infrange dogmi e frammenta certezze. Versi bellissimi che sfiorano l'anima e fanno riflettere.»
Gianpiero De Tomi (11/01/2010) Modifica questo commento

«Gli artisti, i poeti vivono una condizione di GENIO e FOLLIA che spesso coincidono. L'uomo è inserito in un composito sistema di relazioni sociali, in cui ognuno trova una sua precisa collocazione. Per poter vivere siamo costretti a rientrare in questo sistema rigido, a seguire regole precise. Questa condizione obbligata ci porta inevitabilmente ad uniformarci a dei "modus vivendi "già definiti. E allora forse proprio la pazzia può essere la vera altra parte soffocata dell'Uomo. Bellissima poesia. Applausi.»
Club ScriverePino Tota (11/01/2010) Modifica questo commento

«se tu sei pazza lo sono anch'io, e quanti ce ne sono nel sito grazie al cielo.
una poesia stupenda, da conservare con un bel fiocco.
se ricordi ho pubblicato "pazzia" leggila e vedrai quanto sono pazzo.»
Enio Orsuni (11/01/2010) Modifica questo commento

«La follia o pazzia credo che ognuno di noi la nasconda dentro ...la si manifesta a secondo della propria sensibilità, carattere, circostanze. Sono splendidi questi pensieri. Bellissima»
Veleno (11/01/2010) Modifica questo commento

«Bellissima poesia, versi che echeggiano nell'urlo di un'anima scossa. Pensa che ragiona, tutti pensiamo, ma solo gli esseri più sensibili lo fanno ragionando e trasportati dal cuore. , molto bella e sentita dalla scrittrice.»
Daniela Pacelli (11/01/2010) Modifica questo commento

«"Pensieri vuoti/colmi di significato",è così che inizia questa splendida introspezione che, da subito, dà il senso all'intero componimento. I pensieri, che apparentemente sembrano vuoti, la mente che apparentemente sembra non pensare, nasconde, invece, profonde e significative verità, che solo chi è dentro di sè può provare. Quella dell'autrice, è una follia sensata, pensata, disarmante forse, ma pur sempre una follia che porta alla mistificazione del pensiero stesso, avvolgendolo di sensazioni nelle quali spesso è difficile addentrarsi e le stesse, altrettanto spesso, difficile far comprendere. Versi immensi, non di una mente folle, ma piuttosto di una mente che ha molto da dire, che ha avuto molto da imparare e che avrà molto da insegnare!»
Club ScrivereRita Minniti (11/01/2010) Modifica questo commento

«Come già detto precedentemente, un tema questo che mi tocca profondamente ed al quale riesce anche difficile parlarne – una cosa è certa, chi non ha cuore non arriverà mai a vivere la vita soffrendo, non sarà mai pazzo, perché tutto verrà fatto secondo il proprio tornaconto.»
Club ScrivereBerta Biagini (11/01/2010) Modifica questo commento

«Ognuno di noi vive in modo disuguale il proprio mondo interiore a seconda del suo vissuto... gli altri non riusciranno mai a compenetrarlo a pieno, perché diversi di sensibilità e di esperienze... quindi si permettono di commentare ingiustamente...
Intensa poesia apprezzata»
Club ScrivereSilvia De Angelis (11/01/2010) Modifica questo commento

«La pazzia è come il Paradiso. Quando arrivi al punto in cui non te ne frega più niente di quello che gli altri possono dire... sei vicino al Cielo.(Jimi Hendrix)
Poesia di denuncia contro l'incomprensione verso chi si giudica "diverso".
Immensa e bella!»
Antonella Scamarda (11/01/2010) Modifica questo commento

«Sai, io ci ho fatto una vita con uomini e donne pazze. Nei tuoi versi ci sono delle verità che vanno meditate. ragazza unica, apri tutta la tua mente, e ci fai dei doni belli e doni impegnativi.»
Club ScrivereLuigi Ederle (11/01/2010) Modifica questo commento

«Meglio esser pazzo per conto proprio, anziché savio secondo la volontà altrui!
Friedrich Nietzsche
Profonda e bella poesia»
Danielinagranata (11/01/2010) Modifica questo commento

«Chi può permettersi di giudicare un'altro uomo cara Rosy...! La pazzia non è altro che la più forte ed intensa espressione dell'io, dei propri sentimenti e dell'essenza dell'uomo. Ciò che fa un poeta cos'è, se non tutto questo...? Cosa siamo allora noi amica mia!»
Simone Bello (11/01/2010) Modifica questo commento

«Poesia vera, molto intense le sensazioni che mi provocano questi versi molto significativi, sono come lame, incidono l'anima... fanno male... amarissima ma dolorosamente bella.
Grande applauso a te!»
Nadia Mazzocco (11/01/2010) Modifica questo commento

«Bella la pazzia... pazzia è non inseguire un sogno impossibile... pazzia è non essere se stessi... pazzia è non essere pazzi di un amore... ed io sono pazzo come te...
Ma chi è piu pazzo di un pazzo che è pazzo per una pazza come te? Io che sono pazzo di te...
Sei proprio pazza di te stessa...
Si è capito che mi è piaciuta tantissimo?»
Club ScrivereAntonio Biancolillo (11/01/2010) Modifica questo commento

«Il folle, o il pazzo se preferisci, è comunque sempre qualcuno dalla mente acutissima e sensibile, che gli altri, i normali, considerano anormale. Stavolta ti sei superata dolce Rosy!»
Club ScrivereFranca Canfora (11/01/2010) Modifica questo commento

«Il folle, o il pazzo se preferisci, è comunque sempre qualcuno dalla mente acutissima e sensibile, che gli altri, i normali, considerano anormale. Stavolta ti sei superata dolce Rosy!»
Club ScrivereFranca Canfora (11/01/2010) Modifica questo commento

«Il folle, o il pazzo se preferisci, è comunque sempre qualcuno dalla mente acutissima e sensibile, che gli altri, i normali, considerano anormale. Stavolta ti sei superata dolce Rosy!»
Club ScrivereFranca Canfora (11/01/2010) Modifica questo commento

«Ancora una volta riesci a calarti completamente nel dolore di un'altra persona, affrontando un tema molto molto delicato... ma cos'è la pazzia? Spesso si utilizza questo appellativo in senso dispregiativo, con molta, troppa facilità. Nessuno può sapere cosa passa per la testa di quello che comunemente viene chiamato "pazzo"... Versi che scendono dal cuore ed arrivano direttamente a chi li legge... SPLENDIDA»
Rossella Gallucci (11/01/2010) Modifica questo commento

«una poesia che dovrebbero leggere tutti per quanto bella è sensibile è...sei grande Rosy... sicuramente tra le tue piùbelle...»
Francesco Luca (11/01/2010) Modifica questo commento

«Un noto scrittore scrisse in un suo libro:" Vorrei che costruissimo qualche nuovo ponte verso la pazzia. Sono stufo della ragione. Soprattutto della definizione che ne diamo noi. Quando ho cercato "pazzia" nel dizionario, ho scoperto che la definizione includeva "estasi" ed "entusiasmo" e "ilarità". Mi preoccupa il fatto che siamo una società costretta a vivere nel conformismo.
Non fatelo!". (Leo Buscaglia)
Thornton Wilder disse: "C'è una terra dei vivi e una terra dei morti, e il ponte è l'amore".
Dunque cara Rosy, il nostro mondo è chiamato silente, proprio perché il nostro pensiero è libero, vivo e personalizzato dal nostro sentire.
Auguriamoci solo che fra noi e chi ci ritiene pazzi, possa costruirsi il ponte dell'amore.»
Anna Maria Scamarda (11/01/2010) Modifica questo commento

«In questi versi mi hair ricordato una mia vecchia letture, "Il gattopardo " dove la follia era il mezzo per raggiungere la vera libertà. I tuoi versi mi ricordano anche che spesso, solo noi possiamo comprendere noi stessi e questo ci rende a volte soli. bella»
Club Scriverepoetapercaso (12/01/2010) Modifica questo commento

«"dicon che son folle"
"mi scansa"
"non ascolta"
gente sempre pronta a puntar il dito...
sempre pronta a giudicare, criticare, deridere...

...ma sotto il manto della follia si cela il dolore di una persona...

bella»
Club ScrivereGiorgia Spurio (13/01/2010) Modifica questo commento

«il pazzo o follia cm dici tu c'è n tutti noi... soli in pochi si riesono a riconoscere.,...e in questi pazzi puoi trovare la sensibilità ke oggi è molto difficile... si vive di sola apparenza e ormai i sentimenti sn svaniti con loro»
teresa esposito corcione (14/01/2010) Modifica questo commento

«Carissima, se tutti i pazzi fossero come te, il Mondo andrebbe molto meglio. Un applauso scrosciante ed infinito, splendida!»
RaggiodiSole (14/01/2010) Modifica questo commento

«pazza...
d'amor per la vita e per il rispetto che molte volte non trovi in chi hai di fronte. quanti pensieri si sommano nel tuo sentire! quante emozioni provi ancora guardando e ascoltando chi in cuor suo sa saperti "sentire"...
ti trovi pazza? ti senti pazza? ...ti credono e ti chiamano pazza?
...lascia perdere! non confrontarti con loro, perché si sa son ...d'altra razza!

Bellissimi versi! sentiti, condivivi... piacevolmente apprezzati.»
Club ScrivereSaverio Chiti (14/01/2010) Modifica questo commento

«In questa meravigliosa poesia affronti un tema estremamente delicato e vasto con grande maestria e convinzione. Capita e apprezzata con piacere.»
Club ScrivereStefano La Malfa (19/01/2010) Modifica questo commento

«La pazzia non esiste... basterebbe solo ascoltare e guardare di più le persone e la loro vita con il cuore... bellissima davvero.»
Silvia Cingolani (20/01/2011) Modifica questo commento

«Bellissima poesia. Molto toccante. Non ci rendiamo conto dell'infinita freddezza di questo mondo, sempre più cupo e triste, e sempre più puntato al nostro tornaconto personale. Non vediamo tanta tristezza nemmeno dove è chiara ed evidente. E' pazzo rinchiudiamolo, non si può fare niente, non serve a niente, è un pericolo. Ogni tanto dovremmo anche aprire gli occhi e guardarci intorno. Il mondo non arriva all'orizzonte, va ben oltre, basta solo guardare.»
Puggioni Giovanni (11/02/2011) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2021 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it