3118 visitatori in 24 ore
 348 visitatori online adesso


destionegiorno
Stampa il tuo libro



Rosy Marchettini

Rosy Marchettini

Buongiorno a tutti! sono nata a Roma 63 anni fa, mi sono sposata a 20 anni e da 24 sono divorziata
Ho due femmine di 41 e 40 anni ed un maschio di 35 mi ha regalato nipotino ed una nipotina, mentre la seconda figlia mi ha regalato Matilde una bimba che oggi ha 8 anni
Per motivi di lavoro ho ... (continua)


La sua poesia preferita:
I miei occhi ti seguiranno
I miei occhi ti seguiranno
in ogni dove condurrai
te stesso

Non impedirò alla vita tua
di essere,
il cuore mio
porterai ovunque sarai,
qualsiasi cosa farai

T'appartiene la vita

non son che madre
preso la mano
per esser uomo

Ora...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Auguri Figlia Mia
Padre attento e severo
sempre son stato,
profondi valori
ho trasmesso
a chi
il mio stesso sangue
ha nelle vene

Occhi umidi di pianto
oggi,
non mi vergogno,
lo ammetto,
sono felice

Stupore poterla ammirare
con indosso
il bianco...  leggi...

Son pazza
Accartocciata su me stessa
con il capo chino
sono

Mani tremanti,
mente persa
in un infinito
di cui solo io
ne conosco l'essenza

Pensieri vuoti
colmi di significato
si sovrappongono
in questa folle mente
ove solo io
trovo realtà...  leggi...

Omaggio Ad Un Amore Infinito
Alta, bella
capelli lunghi,
sguardo fiero,
bella come una dea

Compagni di banco
io e te,
sorridevi
passandomi il compito
di matematica,
sfioravi la mano
ed erano brividi

Mai disperse
le frasi d'amore
che dolcemente
affidavi ai miei...  leggi...

Utopia
Ti sogno di notte,
t'immagino di giorno

Mi guardo allo specchio
interrogo me stessa

Sapere che esisti
e non poterti vedere
è un atrocità che mi consuma

Vorrei incontrarti,
udire la tua voce rotta dal pianto
mentre narri la...  leggi...

Follia
Che strana follia ha rubato la mente mia,
da me ti aspettavi anche la luna
non ti bastava la vita mia

Le strade che percorro son tutte deserte

Correvo, prima di tutto questo, correvo
per aiutarti ad avere la luna

Ora le mie gambe son...  leggi...

Ti Voglio Adesso
Ti voglio, adesso, si adesso
cancella le paure,
che dimorano in me

Baciami, baciami adesso
mi offro a te, ora più che mai

Il tuo profumo mi inebria
fa girare la testa, impazzisco

Bramo te e la tua forza
nel pretender che sia...  leggi...

Sono... non sono
Sono
...non sono

nell'incertezza dell'essere
e dell'avere son qui,
con la solitudine
che avvolge l'animo
e non da tregua ai pensieri
che affolano la mente

Attendo una voce che sveli
i segreti racchiusi
tra le pieghe dell'anima,...  leggi...

Una rosa rossa
Quando il mio corpo
riposto in quella scatola di legno,
l'anima mia libera di librare
nei cieli sconfinati,
sarà innanzi al tabernacolo,
da chi mi ha amato
non voglio fiori in quantità
solo una rosa rossa
basterà a...  leggi...

La gitana
Io, gitana
donna senza patria,
capelli lunghi liberi al vento,
orecchini dorati incornician il volto
a piedi nudi cammino
per le strade del mondo

Senza meta il mio viaggio,
attonita guardo il creato

Libera d'esser
sono!

Per me non...  leggi...

Addio mamma
Allungavi la fragile
piccola mano
per posarla sulla
mia gota
in una tenera carezza

con voce tremante
ed accorata mi sussurravi

"Sei stata la persona
più importante
della mia vita"

scoprivo l'amore
mai provato
che...  leggi...

Rosy Marchettini

Rosy Marchettini
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
I miei occhi ti seguiranno (20/09/2008)

La prima poesia pubblicata:
 
Amore rubato (06/06/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Avrei Dovuto, Avrei Potuto (03/05/2019)

Rosy Marchettini vi propone:
 Auguri Figlia Mia (27/01/2010)
 Ti Voglio Adesso (12/11/2008)
 Addio mamma (14/06/2008)

La poesia più letta:
 
Auguri Figlia Mia (27/01/2010, 33309 letture)

Rosy Marchettini ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Rosy Marchettini!

Leggi i segnalibri pubblici di Rosy Marchettini

Leggi i 7622 commenti di Rosy Marchettini

Rosy Marchettini su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 08/02/2011 al 14/02/2011.
 settimana dal 04/08/2009 al 10/08/2009.
 settimana dal 21/10/2008 al 26/10/2008.

Seguici su:



Cerca la poesia:



Rosy Marchettini in rete:
Invia un messaggio privato a Rosy Marchettini.


Rosy Marchettini pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Un passo nella fossa

Uno spaccato della vita nella Sicilia contadina del novecento, una storia lunga quasi un secolo nella quale si muove e (leggi...)
€ 2,99


Rosy Marchettini

Mea Culpa

Sociale
La domenica matina
annante in chiesa
pe' onora' er Padre

Ve battete er petto
due, tre vorte,
dite mea culpa

Strignete la mano
a chi ve sta vicino
augurandoie d'ave' pace
dentro ar core

Du chiacchere sur sagrato
e ve ne tornate a casa
fino a qui ve seguo
poi ve rinnego,

Quanno ar supermercato
c'è na fija cor pancione e du cose in mano
magara je sorridete
ma nu la fate passà,
e quell'omo disgraziato
co' na rosetta e 'na bottija de vino
du pezzi deve pagà
voi, voi
avete er carello pieno
e nun ve va d'aspetta'
avete fretta,
e quer signore
su la sedia a rotelle
che v' ha fatto?
zitto, zitto
se mette in fila
er poveretto, ve guarda
ma nun dice gnente,
sulle gambe striminzite
c' ha quello che
la pensione je permette
ma voi sempre fretta avete
d'anna' a casa a prepara' er pranzo
o de core a pija er regazzino a scola

Nu n'annate in chiesa
a batteve er petto
o a confessavve le fregnacce
fate all'artri quello
che volete sia fatto a voi
fate attraversa' li pedoni
anche se nun so sulle strisce
penzate che po' esse'
vostra madre
un parente
nun penzate solo a voi
ma anche all'artri

Dateme retta
amate er Padre
pe' come v'ha insegnato

Club Scrivere Rosy Marchettini 13/01/2011 00:17| 18| 3661

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«Non vuole essere un'accusa rivolta a tutta l'umanità questa mia di oggi ma solo a quelle persone che agiscono come ho tentato di descrivere in questi versi... quello che mi provoca dolore è la mancanza di sensibilità, di rispetto, di considerazione che talune persone hanno nei confronti degli altri, appagano l'ego... poi vengono tutti gli altri»


 
I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Versi quanto mai veri. Ma l'andare in chiesa per molti non è onorare il Padre, come si dice, ma piuttosto diventa una passerella una sfilata e i motivi sono molteplici e non dimentico nemmeno la "caccia di consensi". Ma fermo qui il mio dire - andrei fuori tema. E l'indifferenza veste anche i cuori di chi dovrebbe essere, invece, proprio portatore di tale valore - come minimo perché credente. Grande spunto di riflessione, questa poesia. Molto apprezzata!»
Raggioluminoso (13/01/2011) Modifica questo commento

«Grandi verità tradotte in versi mirabilmente. Ti ricordi le inquisizioni? Ti ricordi le crociate? Senza andare troppo in dietro... ti ricordi tutte le parti terremotate del nostro paese? Ecco vorrei sapere la chiesa cos'à fatto di concreto oltre che pregare bla bla bla e basta.
Sai chi sono coloro che puntano sempre il dito contro tutto e tutti in nome di un Dio che molto probabilmente non conoscono? Si proprio quelli che hai descritto nella tua stupenda lirica. !»
Gianny Mirra (13/01/2011) Modifica questo commento

«Rosy è vero! Condivido ciò che dici perché la società è indifferente ai deboli, spesso arrogante, ma sono convinta che lo fa una parte delle persone che vanno in chiesa come chi non ci va, perché purtroppo in tutto questo assume invece un grande significato l'anima della gente, se è sensibile, profondamente buona o si nutre di grande egoismo dietro la maschera ipocrita del bonismo! Profondi, significativi versi stilati con grande capacità d'espressione in vernacolo!»
Dany Blasi (13/01/2011) Modifica questo commento

«Rosy è vero! Condivido ciò che dici perché la società è indifferente ai deboli, spesso arrogante, ma sono convinta che lo fa una parte delle persone che vanno in chiesa come chi non ci va, perché purtroppo in tutto questo assume invece un grande significato l'anima della gente, se è sensibile, profondamente buona o si nutre di grande egoismo dietro la maschera ipocrita del bonismo! Profondi, significativi versi stilati con grande capacità d'espressione in vernacolo!»
Dany Blasi (13/01/2011) Modifica questo commento

«...certo: non basta reciatre il mea culpa e battersi il petto se poi... si traligna in tutto. Esemplare!»
mario calzolaro (13/01/2011) Modifica questo commento

«Il problema è che questa massa che ci circonda di gente senza rispetto altrui, egoista, ultracafona a sua volta trasmette alla figliolanza questi dogmi di vita insana e così il cerchio negli anni si allargherà...del resto basta dare un'occhiata a cosa ci proprinano giornalmente in tv e che insegnamenti danno ai nostri giovani... come credo che in chiesa ci vadano per vedere come sono vestiti gli altri... per criticare e giudicare.
Bella, bella, bella!»
Club ScriverePino Tota (13/01/2011) Modifica questo commento

«Versi che potrebbero essere una filastrocca da attaccare al muro nelle scuole – a volte, con particolari insegnamenti si riesce ad arrivare ove altri non sono mai arrivati – eppure sembrerebbe talmente semplice comportarsi come l'autrice sottolinea se lasciassimo a casa l'egoismo.»
Club ScrivereBerta Biagini (13/01/2011) Modifica questo commento

«Bellissimi, giustissimi, veri ed anche spiritosi per il dialetto questi versi che condivido in pieno e mi son piaciuti tanto veramente. Una poesia bellissima, esemplare e di monito a chi di dovere. Apprezzatissima...
Brava Rosy...»
Club ScrivereEla Gentile (13/01/2011) Modifica questo commento

«L'egoismo imperante soffoca sentimenti di umanità, ove occorre, e spesso quelle
"persone sante" sono le più fredde a accentratrici sulla loro persona e basta...»
Club ScrivereSilvia De Angelis (13/01/2011) Modifica questo commento

«I tuoi versi sono il mio pensare quotidiano, molto efficace è ciò che scrivi ed io che ogni giorno combatto contro la sopraffazione l'apprezzo particolarmente, chissà che alcuni lettori non ne facciano buon uso.
e tante grazie.»
marcello plavier (13/01/2011) Modifica questo commento

«bellissimi versi, purtroppo menefreghismo, indifferenza, cinismo e falso buonismo... la fanno sempre da padrone!»
Club ScrivereGiorgio Dello (13/01/2011) Modifica questo commento

«Ottima intuizione in questa tua poesia molto riflessiva, bella anzitutto in vernacolo dà più efficacia al tuo dire, oggi molti vanno in chiesa per fare numero ma non è secondo il mio parere solo una questione di chiesa, direi è una cattiva educazione che in Italia in genere (per fortuna non tutti) non si vuole inculcare ai figli e di conseguenza certe delicatezze verso il prossimo non vengono mai usate. complimenti per l'argomento e per lo stile della tua poesia.»
Giuseppe Bellanca (13/01/2011) Modifica questo commento

«poca sensibilità c'è in giro e poi sono quelli che vanno in chiesa e si sentono cristiani a fregarsene di più...condivito tutto quel che hai scritto in tono dialettale e simpatico... piaciuta e condivisa»
Club ScrivereMirella Santoniccolo Mairim14 (13/01/2011) Modifica questo commento

«Versi attuali e molto veri
manca il rispetto e c'època sensibilità in giro
scritta magistralmente brava Rosy»
Danielinagranata (13/01/2011) Modifica questo commento

«mia Regina la tua poesia dice le cose molti di noi sappiamo quelle cose che dobbiamo combattere per far capire a certa gente che andare in chiesa non salva l'anima ma le opere quotidiane possono farla volare grande!»
Moreno il Duca (13/01/2011) Modifica questo commento

«Siamo circondati da ipocrisia, falsità e ingiustizie di ogni tipo, l'egoismo prevale su ogni cosa, fortunatamente ci sono molti buoni di cui nessuno o quasi parla perché fanno meno notizia. Una poesia dialettale molto profonda e intensa, bellissima.»
Giovanni62 (13/01/2011) Modifica questo commento

«Una riflessione degna e tanto sentita. Come sempre l'apparenza è ciò che la gente vuole che conti. In realtà si può non andare in chiesa ma pregare in silenzio e comportarsi correttamente con il prossimo. Deliziosa lirica, ammirata e condivisa tanto. Complimenti Rosy, applausoni!»
Daniela Pacelli (13/01/2011) Modifica questo commento

«Ed è pura realtà...anzi non si deve aspettare neanche di andare al... mercato... per vedere tutta questa indifferenza... il proprio... ego... lo si nota in grassetto anche durante lo scambio della pace ed... il. mea culpa... per quello che vive negli sguardi di tante persone...
Stupendo questo momento di riflessione che appare molto più realistico nel linguaggio dialettale molto più vicino al quotidiano...
Piaciuta tantissimo e condivisa...»
Club ScrivereAntonio Biancolillo (13/01/2011) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2021 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it