3116 visitatori in 24 ore
 375 visitatori online adesso


destionegiorno
Stampa il tuo libro



Rosy Marchettini

Rosy Marchettini

Buongiorno a tutti! sono nata a Roma 63 anni fa, mi sono sposata a 20 anni e da 24 sono divorziata
Ho due femmine di 41 e 40 anni ed un maschio di 35 mi ha regalato nipotino ed una nipotina, mentre la seconda figlia mi ha regalato Matilde una bimba che oggi ha 8 anni
Per motivi di lavoro ho ... (continua)


La sua poesia preferita:
I miei occhi ti seguiranno
I miei occhi ti seguiranno
in ogni dove condurrai
te stesso

Non impedirò alla vita tua
di essere,
il cuore mio
porterai ovunque sarai,
qualsiasi cosa farai

T'appartiene la vita

non son che madre
preso la mano
per esser uomo

Ora...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Auguri Figlia Mia
Padre attento e severo
sempre son stato,
profondi valori
ho trasmesso
a chi
il mio stesso sangue
ha nelle vene

Occhi umidi di pianto
oggi,
non mi vergogno,
lo ammetto,
sono felice

Stupore poterla ammirare
con indosso
il bianco...  leggi...

Son pazza
Accartocciata su me stessa
con il capo chino
sono

Mani tremanti,
mente persa
in un infinito
di cui solo io
ne conosco l'essenza

Pensieri vuoti
colmi di significato
si sovrappongono
in questa folle mente
ove solo io
trovo realtà...  leggi...

Omaggio Ad Un Amore Infinito
Alta, bella
capelli lunghi,
sguardo fiero,
bella come una dea

Compagni di banco
io e te,
sorridevi
passandomi il compito
di matematica,
sfioravi la mano
ed erano brividi

Mai disperse
le frasi d'amore
che dolcemente
affidavi ai miei...  leggi...

Utopia
Ti sogno di notte,
t'immagino di giorno

Mi guardo allo specchio
interrogo me stessa

Sapere che esisti
e non poterti vedere
è un atrocità che mi consuma

Vorrei incontrarti,
udire la tua voce rotta dal pianto
mentre narri la...  leggi...

Follia
Che strana follia ha rubato la mente mia,
da me ti aspettavi anche la luna
non ti bastava la vita mia

Le strade che percorro son tutte deserte

Correvo, prima di tutto questo, correvo
per aiutarti ad avere la luna

Ora le mie gambe son...  leggi...

Ti Voglio Adesso
Ti voglio, adesso, si adesso
cancella le paure,
che dimorano in me

Baciami, baciami adesso
mi offro a te, ora più che mai

Il tuo profumo mi inebria
fa girare la testa, impazzisco

Bramo te e la tua forza
nel pretender che sia...  leggi...

Sono... non sono
Sono
...non sono

nell'incertezza dell'essere
e dell'avere son qui,
con la solitudine
che avvolge l'animo
e non da tregua ai pensieri
che affolano la mente

Attendo una voce che sveli
i segreti racchiusi
tra le pieghe dell'anima,...  leggi...

Una rosa rossa
Quando il mio corpo
riposto in quella scatola di legno,
l'anima mia libera di librare
nei cieli sconfinati,
sarà innanzi al tabernacolo,
da chi mi ha amato
non voglio fiori in quantità
solo una rosa rossa
basterà a...  leggi...

La gitana
Io, gitana
donna senza patria,
capelli lunghi liberi al vento,
orecchini dorati incornician il volto
a piedi nudi cammino
per le strade del mondo

Senza meta il mio viaggio,
attonita guardo il creato

Libera d'esser
sono!

Per me non...  leggi...

Addio mamma
Allungavi la fragile
piccola mano
per posarla sulla
mia gota
in una tenera carezza

con voce tremante
ed accorata mi sussurravi

"Sei stata la persona
più importante
della mia vita"

scoprivo l'amore
mai provato
che...  leggi...

Rosy Marchettini

Rosy Marchettini
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
I miei occhi ti seguiranno (20/09/2008)

La prima poesia pubblicata:
 
Amore rubato (06/06/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Avrei Dovuto, Avrei Potuto (03/05/2019)

Rosy Marchettini vi propone:
 Auguri Figlia Mia (27/01/2010)
 Ti Voglio Adesso (12/11/2008)
 Addio mamma (14/06/2008)

La poesia più letta:
 
Auguri Figlia Mia (27/01/2010, 33309 letture)

Rosy Marchettini ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Rosy Marchettini!

Leggi i segnalibri pubblici di Rosy Marchettini

Leggi i 7622 commenti di Rosy Marchettini

Rosy Marchettini su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 08/02/2011 al 14/02/2011.
 settimana dal 04/08/2009 al 10/08/2009.
 settimana dal 21/10/2008 al 26/10/2008.

Seguici su:



Cerca la poesia:



Rosy Marchettini in rete:
Invia un messaggio privato a Rosy Marchettini.


Rosy Marchettini pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Un passo nella fossa

Uno spaccato della vita nella Sicilia contadina del novecento, una storia lunga quasi un secolo nella quale si muove e (leggi...)
€ 2,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Rosy Marchettini

Vojo Parla' Co l'Ommini

Dialettali
Vojo parlà co l'òmmini
je vojo di'
che li amo,
li adoro
e senza nun so vive'

Ma me deveno da spiega'
perché ad una certa età
guardeno le belle figliuole
co' du occhi da pesce fracico
che fanno ride
pure li polli

Sbaveno dietro quelle cosce lunghe,
li fumetti escheno dalla testa
e li pensieri so' porno
artro che paterni

Ma che faranno mai
le giovani che noi
donne de mezza età
nun sapemo fa'?

Non me rompete
co' er kamasutra
nullo avete fatto mai
e proprio mo
co quella panzetta
che esce dalla cinta
de li pantaloni
gli occhiali pe' miopi,
ve volete move'
come li giapponesi?

Ma che ce volete fa'
co le regazzette
che ponno esse'
fije vostre?

Ve comprate li baci
e le carezze
co le cene
e li brillocchi

Quelle ve tajano
er portafoglio
ve dicheno che ve ameno
e poi, magara,
ce scappa pure un fijo
e te, òmo nun sei er padre
ma er nonno
de sta creatura che te sorride
e finché campi
li devi mantene'

Ommini pensatece
prima de fischia'
dietro un ber culetto


Club Scrivere Rosy Marchettini 17/01/2010 00:17| 37| 4838


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Cuccu Anna Maria
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«ringrazio di cuore Enio Orsuni che ha corretto i miei infiniti errori dialettali, essendo la prima poesia scritta in romanesco»


 
I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Per chi di noi avesse la coda di paglia...
Come al solito verace, pungente, pugnace e arguta la nostra poetessa.
Satira azzeccata e divertente per l'utilizzo appropriato del romanesco. Brava Rosy, sei davvero poliedrica.
Un inchino alle tue capacità. Bellissima...»
Gianni Marras (17/01/2010) Modifica questo commento

«Mi hai strappato una risata, sei grande Rosy! Troppo troppo divertente e vera! Ci scusino i signori uomini ma è proprio così... col dialetto. Davvero apprezzata, MITICA!»
Rossella Gallucci (17/01/2010) Modifica questo commento

«Splendida Rosy, mi ha fatto ridere. E' pura verità, girano con la pancetta fuori stì ometti a guardare i fondo schiena ed oltre delle ragazzette... farebbero meglio a guardare le loro mogli o le donne della stessa età...in fondo ogni età ha qualcosa da regalare, la saggezza, la bellezza, la sensibilità d'animo e chi sa regalare solo 2 gambe belle. Splendida in un dialetto comprensibile»
Daniela Pacelli (17/01/2010) Modifica questo commento

«Splendida Rosy, mi ha fatto ridere. E' pura verità, girano con la pancetta fuori stì ometti a guardare i fondo schiena ed oltre delle ragazzette... farebbero meglio a guardare le loro mogli o le donne della stessa età...in fondo ogni età ha qualcosa da regalare, la saggezza, la bellezza, la sensibilità d'animo e chi sa regalare solo 2 gambe belle. Splendida in un dialetto comprensibile»
Daniela Pacelli (17/01/2010) Modifica questo commento

«Splendida Rosy, mi ha fatto ridere. E' pura verità, girano con la pancetta fuori stì ometti a guardare i fondo schiena ed oltre delle ragazzette... farebbero meglio a guardare le loro mogli o le donne della stessa età...in fondo ogni età ha qualcosa da regalare, la saggezza, la bellezza, la sensibilità d'animo e chi sa regalare solo 2 gambe belle. Splendida in un dialetto comprensibile»
Daniela Pacelli (17/01/2010) Modifica questo commento

«poesia ironica, ben scritta poi in vernacolo è veramente uno spasso, riflettendo sullo scritto di questa fantastica autrice devo dare atto che gli uomini di una certa età hanno la tendenza descritta e molte volte il portafoglio non basta a soddisfare poi che cosa? dalle mie parti si dice che i maiali non diventano vecchi ma al contrario i vecchi diventano maiali uno splendido applauso a questa poetessa dalla penna nobile e dall'animo sensibile piaciuta molto questa poesia»
Moreno il Duca (17/01/2010) Modifica questo commento

«a spettacoloooooooooooooooooio ho fatto la cura pe' la panzetta e m'è cresciuta er triplo mannaggia a me... si ma era 'na cura de bucatini a la matriciana, uhuhhi. ammazza si sei forte, questa ce voleva prima de anna' a nanna.»
Enio Orsuni (17/01/2010) Modifica questo commento

«Meravigliosa... morde, ma scherzosamente, senza far male. Elegante anche nel vernacolo... piaciuta»
Club ScriverePaolo Ursaia (17/01/2010) Modifica questo commento

«L'ironia è l'arma elegante con cui si possono rivelare profonde e condivise verità! Se poi si usa il dialetto, diventa ancora più autenticamente reale, perché si usa il linguaggio del popolo, quello che usavano anche le nostre nonne, per mettere in riga i loro uomini. Ogni età della vita deve essere accettata e rispettata in ogni sua particolarità. Diffidiamo delle pericolose incursioni in altri giardini che non conosciamo. Coltiviamo e curiamo il nostro con amore e dedizione: diventerà il più variopinto e profumato di tutti!»
Club ScrivereNemesis Marina Perozzi (17/01/2010) Modifica questo commento

«bellissima condivisa poesia il dialetto che amo moltissimo
crea versi indelebili ineccepibili
ma addò vanno cu a panzetta?
ogni cosa alla sua età
uè nun se vonno rassegnà ca ogni scarpa addeventa scarpone
so proprio de coccia dura!
all'autrice dico (lo scriverò anche in bacheca se tante volte eliminato)
Dolce Roccia Sei unica e sola!»
Giovanna De Santis (17/01/2010) Modifica questo commento

«Molto spiritosa e arguta ed elegantissima che fa centro al primo colpo»
Club ScrivereCarlo Sorgia (17/01/2010) Modifica questo commento

«Versi veritieri e condivisi. L'uomo di mezz'età eternamente innamorato delle belle figljole (perdona il mio dialetto) è una realtà che fa riflettere sullo stato psicologico di alcuni uomini. Vogliono sentirsi giovani probabilmente non accettano la loro fase di età che noi donne consideriamo comunque bella. ho letto con piacere questa poesia e l'ho molto apprezzata.»
Club ScrivereShelly Nicole Del Santo (17/01/2010) Modifica questo commento

«Bella, simpatica e ricca di verità profonde questa poesia in cui si sottolineao alcuni aspetti che rendono veramente ridicoli certi uomini facendoli inabissare in patetici quanto inutili atteggiamenti. Una satira pungente che fa riflettere. Applausi.»
Felice Di Giandomenico (17/01/2010) Modifica questo commento

«Hai colpito ancora una volta Rosy con questa bellissima e simpaticissima poesia. Ma cosa più gli rimane ai poveri ultramaturi se non i ricordi e le illusioni di un tempo? Quando era solo l'immaginazione a far vedere coscie, natiche e ombelichi per le strade a differenza di oggigiorno.
Il problema nasce innanzitutto dal Viagra, che se da una parte ha rinsaldato rapporti affaticati, dall'altra permette a chi ha qualche soldino da spendere l'illusione di potersi immedesimare in un... Briatore...»
Club ScriverePino Tota (17/01/2010) Modifica questo commento

«Effettivamente vogliamo forse mettere "l'esprienza" a confronto con le ragazzine ancora in "erba"?. ma mi facciano il piacere questi "vecchietti".»
Francesco Scolaro (17/01/2010) Modifica questo commento

«Come sempre questa autrice, originalissima negli argomenti, ha affrontanto
un tema attualissimo che riguarda molti uomini sopra gli ...anta, che a disagio per infinite serie di motivazioni, si lanciano in effimere quanto imbarazzanti situazioni... con risultati a dir poco mortificanti...
Simpaticissima divertente lirica piaciutissima»
Club ScrivereSilvia De Angelis (17/01/2010) Modifica questo commento

«poesia dialettale molto simpatica ma soprattutto reale, purtroppo gli uomini spesso arrivati a una certa età, invece di maturare psicologicamente retrocedono, ma se si guardassero meglio dentro scoprirebbero che tutto sommato la figura esteriore anche se giovane e bella conta poco e spesso come dici te, ci rimettono le poche penne rimaste sul loro corpo che oltretutto stà andandando in decadimento, molto bella»
Gloria Frizzi (17/01/2010) Modifica questo commento

«Rosy, sei sempre unica e impareggiabile! Poesia che un po' ironicamente esprime un problema che in Italia accomuna molte persone, soprattutto se pensiamo ai nostri cari nonnini che, infatuati, vogliono sposare le loro badanti, interessate soprattutto all'eredità. Poesia davvero molto apprezzata, ancor meglio espressa da un simpatico dialetto.»
Simone Bello (17/01/2010) Modifica questo commento

«Trovo i vecchietti che si illudono di ritornare giovani corteggiando ragazze che potrebbero essere le loro nipoti molto patetici. Meglio farebbero a corteggiare donne di età adeguata. Le giovani che vanno con i vecchietti tra l'altro sono interessate ai loro portafogli e non alla loro persona. Apprezzatissima.»
Cuccu Anna Maria (17/01/2010) Modifica questo commento

«grande ironia in questa poesia, davvero splendida, ce ne vorrebbero tante di poesie come questa, perché illuminano la giornata con leggerezza. ma portano anche alla riflessione.»
Salvatore Ferranti (17/01/2010) Modifica questo commento

«Rosy... sei straordinaria... quanta verità in questa splendida poesia che in romanesco rende ancora di più...è pieno di uomini così...che si fanno abbindolare da due tette e un culetto giovane...
ci cascano sempre come dei polli
splendida»
Danielinagranata (17/01/2010) Modifica questo commento

«Questa volta non lascio molto spazio alle parole, per questa poesia che si commenta da sola.
Voglio solo aggiungere che sei straordinariamente incredibile per come ti esprimi e ora anche in un dialetto che rende più che efficace il concetto e i pensieri che hai voluto regalarci!»
Club ScrivereRita Minniti (17/01/2010) Modifica questo commento

«E più di un sorriso mi ha strappato questa tua... divertente e simpatica con questa ossatura in romanesco che aggiunge perla alle perle... e scusateci donne ma è davvero così...e come ci ricorda la carissima Giovanna noi maschietti dovremmo rassegnarci... a diventare..."scarponi"...davvero bellissima!»
Club ScrivereStefano Sivo (17/01/2010) Modifica questo commento

«Caspita! Li hai ben bene sistemati questi ometti che si fanno certe idee... Piacevole e divertente . Molto apprezzata.»
Club ScrivereTriste (17/01/2010) Modifica questo commento

«Attraverso questa ironica poesia, dici delle grandi verità! Molto pungente e diretta... L'ho riletta più volte per capirne a pieno il dialetto.»
Antonella Modaffari Bartoli (17/01/2010) Modifica questo commento

«Ce vojo fa' un cartellone co' 'sta poesia e poi lo vojo fa' attacca' pe' tutta Roma! Quant'è vero quello c'hai scritto! E in che modo, poi! A Rosy, ce volevi te pe' da' da pensa' a 'sti fresconi che abboccano all'amo de 'ste pischelle paravente e sveje! Bella, sore'...me sei piaciuta proprio tanto!»
Angela Merletti (17/01/2010) Modifica questo commento

«Niente da eccepire – sembra di camminare per la strada con accanto questi "ommini" che a forza di girare la testa prima o poi li verrà il torcicollo ed allora rischieranno anche una bella caduta. Spassosissima.»
Club ScrivereBerta Biagini (17/01/2010) Modifica questo commento

«Una poesia strepitosa per vari aspetti. L'uso dialettale portentoso. Piaciuta moltissimo!»
Raggioluminoso (17/01/2010) Modifica questo commento

«, una poesia simpatica che fa sorridere... anche in dialetto sei geniale... poetessa»
Francesco Luca (17/01/2010) Modifica questo commento

«Applausi, applausi ed ancora applausi... una poesia travolgente e soprattutto veritiera, in ogni singola parola! Grande...»
Antonella Bonaffini (17/01/2010) Modifica questo commento

«Poesia molto divertente, colorita e vera magistralmente creata che approvo totalmente. Piaciuta moltissimo.»
Club ScrivereStefano La Malfa (17/01/2010) Modifica questo commento

«Credo che una voce di dissenso, soprattutto dopo mille altre favorevoli, non faccia male. Anche se il fatto non mi riguarda, penso che questo "difetto" sia connaturato all'uomo, se già nella Bibbia Dio in persona raccomandava a non ricordo ora quale personaggio centenario di procurarsi una moglie giovanissima. Vorrei aggiungere poi che, in certi casi, può darsi che l'uomo di età si soffermi sulla giovinetta perché gli ricorda qualche ragazza amata in gioventù, una figlia che non vede più, una moglie scomparsa, ecc. La poesia è comunque architettata benissimo.»
Club ScrivereAntonio Terracciano (17/01/2010) Modifica questo commento

«Ecco come si può affrontare con simpatia un argomento molto vero ed importante.
Chissà se sui versi di questa poesia qualche ometto si metta a meditare e sappia poi operare le scelte giuste»
Angela (17/01/2010) Modifica questo commento

«che ce fanno l'omini co' queste? seguono l'esempio del Berlusca.
Poesia gradevolissima nella lettura.
Io non mi scambierei con una venti/ trentenne per stare con uomini così. A quell'età avevo pezzi di fidanzati da sballo. Ah ah ah»
Gabriella Caruso (18/01/2010) Modifica questo commento

«...Ma che ce volete fa'? ...Ma che ce volemo fa'?
Chissà cosa vorrebbero fare... eccome che ci si guarda intorno mentre si cammina...
Quanti pensieri... quante dolci visioni...
Che ridere... che spensierata lettura all'inizio di giornata...
Grazie anche al carissimo Enio... la Poetessa ci fa gustare i suoi versi che nella dialettale forma sanno dare più enfasi alla sua reale osservazione...
MA... c'è sempre un ma... (una mia ironia) ...ste donne... non sanno che questa è l'età più bella per noi uomini... di esperienza... e mo che dite? Sono loro che ...ce cercano...
Dai...è stupenda... ironica al punto giusto...»
Club ScrivereAntonio Biancolillo (18/01/2010) Modifica questo commento

«Grandiosa Rosy, Grandiosa, tutti hanno detto la loro, e sai che ti dico, Non dò torto a questi smaliziati, sono talmente belle le ragazze oggi, che mi fanno girare la testa anche a me, ... Oramai Rosy, questo è il 2000, le donne sembrano che invecchiano e gli uomini no, ma sarà...»
Jeannine Gérard (18/01/2010) Modifica questo commento

«leggera, divertente, eppure tanto vera! ottima l'interpretazione dialettale, al solito sei GRANDE!»
Laura Ronchietto (18/01/2010) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2021 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it