3123 visitatori in 24 ore
 369 visitatori online adesso


destionegiorno
Stampa il tuo libro



Rosy Marchettini

Rosy Marchettini

Buongiorno a tutti! sono nata a Roma 63 anni fa, mi sono sposata a 20 anni e da 24 sono divorziata
Ho due femmine di 41 e 40 anni ed un maschio di 35 mi ha regalato nipotino ed una nipotina, mentre la seconda figlia mi ha regalato Matilde una bimba che oggi ha 8 anni
Per motivi di lavoro ho ... (continua)


La sua poesia preferita:
I miei occhi ti seguiranno
I miei occhi ti seguiranno
in ogni dove condurrai
te stesso

Non impedirò alla vita tua
di essere,
il cuore mio
porterai ovunque sarai,
qualsiasi cosa farai

T'appartiene la vita

non son che madre
preso la mano
per esser uomo

Ora...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Auguri Figlia Mia
Padre attento e severo
sempre son stato,
profondi valori
ho trasmesso
a chi
il mio stesso sangue
ha nelle vene

Occhi umidi di pianto
oggi,
non mi vergogno,
lo ammetto,
sono felice

Stupore poterla ammirare
con indosso
il bianco...  leggi...

Son pazza
Accartocciata su me stessa
con il capo chino
sono

Mani tremanti,
mente persa
in un infinito
di cui solo io
ne conosco l'essenza

Pensieri vuoti
colmi di significato
si sovrappongono
in questa folle mente
ove solo io
trovo realtà...  leggi...

Omaggio Ad Un Amore Infinito
Alta, bella
capelli lunghi,
sguardo fiero,
bella come una dea

Compagni di banco
io e te,
sorridevi
passandomi il compito
di matematica,
sfioravi la mano
ed erano brividi

Mai disperse
le frasi d'amore
che dolcemente
affidavi ai miei...  leggi...

Utopia
Ti sogno di notte,
t'immagino di giorno

Mi guardo allo specchio
interrogo me stessa

Sapere che esisti
e non poterti vedere
è un atrocità che mi consuma

Vorrei incontrarti,
udire la tua voce rotta dal pianto
mentre narri la...  leggi...

Follia
Che strana follia ha rubato la mente mia,
da me ti aspettavi anche la luna
non ti bastava la vita mia

Le strade che percorro son tutte deserte

Correvo, prima di tutto questo, correvo
per aiutarti ad avere la luna

Ora le mie gambe son...  leggi...

Ti Voglio Adesso
Ti voglio, adesso, si adesso
cancella le paure,
che dimorano in me

Baciami, baciami adesso
mi offro a te, ora più che mai

Il tuo profumo mi inebria
fa girare la testa, impazzisco

Bramo te e la tua forza
nel pretender che sia...  leggi...

Sono... non sono
Sono
...non sono

nell'incertezza dell'essere
e dell'avere son qui,
con la solitudine
che avvolge l'animo
e non da tregua ai pensieri
che affolano la mente

Attendo una voce che sveli
i segreti racchiusi
tra le pieghe dell'anima,...  leggi...

Una rosa rossa
Quando il mio corpo
riposto in quella scatola di legno,
l'anima mia libera di librare
nei cieli sconfinati,
sarà innanzi al tabernacolo,
da chi mi ha amato
non voglio fiori in quantità
solo una rosa rossa
basterà a...  leggi...

La gitana
Io, gitana
donna senza patria,
capelli lunghi liberi al vento,
orecchini dorati incornician il volto
a piedi nudi cammino
per le strade del mondo

Senza meta il mio viaggio,
attonita guardo il creato

Libera d'esser
sono!

Per me non...  leggi...

Addio mamma
Allungavi la fragile
piccola mano
per posarla sulla
mia gota
in una tenera carezza

con voce tremante
ed accorata mi sussurravi

"Sei stata la persona
più importante
della mia vita"

scoprivo l'amore
mai provato
che...  leggi...

Rosy Marchettini

Rosy Marchettini
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
I miei occhi ti seguiranno (20/09/2008)

La prima poesia pubblicata:
 
Amore rubato (06/06/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Avrei Dovuto, Avrei Potuto (03/05/2019)

Rosy Marchettini vi propone:
 Auguri Figlia Mia (27/01/2010)
 Ti Voglio Adesso (12/11/2008)
 Addio mamma (14/06/2008)

La poesia più letta:
 
Auguri Figlia Mia (27/01/2010, 33309 letture)

Rosy Marchettini ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Rosy Marchettini!

Leggi i segnalibri pubblici di Rosy Marchettini

Leggi i 7622 commenti di Rosy Marchettini

Rosy Marchettini su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 08/02/2011 al 14/02/2011.
 settimana dal 04/08/2009 al 10/08/2009.
 settimana dal 21/10/2008 al 26/10/2008.

Seguici su:



Cerca la poesia:



Rosy Marchettini in rete:
Invia un messaggio privato a Rosy Marchettini.


Rosy Marchettini pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Un passo nella fossa

Uno spaccato della vita nella Sicilia contadina del novecento, una storia lunga quasi un secolo nella quale si muove e (leggi...)
€ 2,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Rosy Marchettini

Noi, Figli Diversi

Riflessioni
Siam figli diversi, noi
che né madre, né padre
ci han riconosciuti

Chiusi nei loro segreti
non possiamo giudicare
ma possiam gridare
il nostro pianto

Lo specchio, ogni mattina
ci rammenta chi siamo

Siam figli diversi

Questa vita l'abbiamo pretesa
aggrappati al cordone ombelicale
non abbiamo ceduto
siamo nati, nati per esser soli
nati per vedere il sole
nonostante il buio della mente

Siam figli diversi
e diversa è la nostra anima
che rincorre suoni e colori
pensando che ci possan appartenere

Corriamo dietro gli aquiloni
immaginando i volti
di coloro che li hanno nascosti,

Corriamo dietro false speranze
per conoscere per sapere
le vere origini di noi

Siam figli diversi, si,
e per questo amiamo la vita
oltre ogni umana comprensione
abbiamo lottato, forse rubato
questa nostra esistenza
e siamo felici di essere qui

Non condanniamo, ma amiamo
chi nel dolore ha sofferto per noi,
chi nel dolore ha voltato il capo
dopo il nostro
primo vagito...


Club Scrivere Rosy Marchettini 31/08/2009 00:22| 27| 6636


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Cuccu Anna Maria
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«Noi figli di NN, figli diversi
Il buco nero rimarrà sempre nonostante i figli, la famiglia altri affetti,
Chi eravamo noi? Quali le nostre origini, quale la nostra terra?
»


 

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Una stupenda descrizione... dell'abbandono, alla luce della vita... voluto, non voluto, costretto... sofferto! bellissima, ho pelle d'oca, che emozione mi ha trasmesso. .»
Nicola Rubino (31/08/2009) Modifica questo commento

«Si è figli della Vita qualunque sia la nostra provenienza...è l'amore che portiamo il grande rispetto per coloro che ci amano chiunque essi siano... cosi penso... Bella riflessione fa pensare molto ...sono versi magnifici sentiti di grande trasmissione... .Piaciuta e apprezzata moltissimo»
Veleno (31/08/2009) Modifica questo commento

«il tuo grande animo ha sempre un pensiero per tutti, questa volta il tema è tra i più alti che ci possano essere, vite nate dall'egoismo, dala miseria o dall'ignoranza, il finale è veramente toccante, come sempre emozione pura. Splendida in tutto»
Fabrizio Diotallevi (31/08/2009) Modifica questo commento

«Non credo che chi abbandona debba meritare altro oltre l'oblio dell'esistenza.
Il buco nero vien colmato dalla tua vita, nonostante l'ignota nascita.
Ma che impotanza ha l'esistenza di fronte al'atto fisico della generazione?
NEssuna.
Non facciamo partire i ragionamenti sottointendendo risposte negative.
Chi eravamo?
Chiedamoci, piuttosto, cosa siamo e cosa vorremmo essere.
Quali le nostre origini?
Sono quelle di tutti. L'infinito
Qualela nostra terra?
Quella d tutti. L'universo intero
La nascita è solo un momento passeggero di un'esistenzasenza fine.
Scusa il tono polemico, ma sono le parole di un padre adottato da tre stupendi figli abbandonati da chissà chi»
Azar Rudif (31/08/2009) Modifica questo commento

«Si può colmare il buco nero solo con un sentimento di commiserazione per coloro sia madri che padri che non sono stati attraversati dall'amore per la loro creatura. Sicuramente il loro essere uomini o donne non è completo e il loro gesto di rifiuto verso il figlio è sempre ua ferita aperta e lacerante anche quando loro non se ne rendono conto soffrono d'una sofferenza di cui ignorano il motivo.
Ciò che forse un tempo si chiamava indifferenza insensibilità con le conoscenze che abbiamo ora possiamo chiamarla depressione una malattia dell'anima che ci fa compiere gesti nocivi anche verso la nostra stessa persona e quindi verso la creatura che abbiamo generato. Non possiamo colpevelizzare una volontà malata anche se ci ha dato tanto dolore.»
Angela (31/08/2009) Modifica questo commento

«Una ferita che non si può mai rimarginare, magari può rimanere sopita, dormiente per tanto tempo grazie anche all'amore di persone care che sostituiscono i genitori biologici.
Ma costantemente e pesantemente riaffiorano quei vuoti di ''vita non vissuta'' quell'abbandono che brucia sulla pelle, la sensazione di essere stati riufiutati. A volte solo attimi a volte una persecuzione.
Non c'è credo una cura ma solo assorbire l'amore delle persone vicine e care e la consapevolezza che nonostante tutto si è stati fortunati, quindi abbracciare coloro che ti regalano amore.»
Club ScrivereCarlo Sorgia (31/08/2009) Modifica questo commento

«Quando non si sono conosciuti i propri genitori naturali nascono spontanee mille domande. La vita è un grandissimo dono che giustamente va apprezzato e vissuto con gioia. Bella poesia.»
Anna Maria Obadon (31/08/2009) Modifica questo commento

«Bella poesia su un tema forte e toccante, ...parole quasi di ribellione, di persone NON diverse ma con sentimenti belli. bella poesia, bel tema, versi apprezzatissimi!»
Paolino (31/08/2009) Modifica questo commento

«Un urlo... a bassa voce... sofferta, calda, intensa poesia... emozioni e sentimenti. Piaciuta»
Club ScriverePaolo Ursaia (31/08/2009) Modifica questo commento

«Ci sarà sempre un angolo buio nel cuore di un figlio così...angoli che abbiamo tutti, per motivi diversi magari, e la vita va avanti lo stesso, fatta di ricerca e risposte che troveremo mai.
Eppure c'è da dire grazie ugualmente... per essere stati amati, forse di più,senza averlo apprezzato.
Bellissima poesia... sentita profondamente.»
Kiaraluna (31/08/2009) Modifica questo commento

«Siam tutti figli di uno stesso Dio Rosy... non è importante da chi siamo stati generati, se dall'odio o dall'amore... perche' abbiamo tutti un cuore e un'anima! Apprezzatissima.»
Tonia (31/08/2009) Modifica questo commento

«Una lirica che ha molte chiavi di lettura. I versi dell'autrice raccontano di figli diversi, perché abbandonati dopo la nascita. E da qui partono tante ipotesi, l'abbondono forse dovurto all'incapacità di sostenerlo economicamente, di educarlo, abbandono per paura ... Comunque credo che questo voler a tutti costi
sostenere la tesi di chi siamo, chi eravamo, e le nostre origini... non abbia nessuna valenza per affermare invece quelli che siamo, quelìè il nostro progetto di vita, e come vivere in questo cosmo. Concludo, dicendo che noi siamo quello che vogliamo essere.»
Doraforino (31/08/2009) Modifica questo commento

«L'urlo pacato per una ferita che tanti si porano dentro...
Versi che fanno commuovere... che ci portano in una realtà che conosce bene solo chi ci è dentro... noi possiamo solo immaginare... e non possiamo che dire che nella sfortuta ...tanti riesco anche ad uscirne a testa alta... consapevoli della propria fortuna per essersi costruiti l'amore intorno...
Stupendo componimento.»
Club ScrivereAntonio Biancolillo (31/08/2009) Modifica questo commento

«Un lamento interiore, con cui l'autrice convive da una vita, tratteggiato con pacatezza ma estrema espressività.Bellissimo componimento, finemente elaborato e fruibilissimo che, già dalle prime sillabe, tocca le corde del cuore. Commovente, intenso, stupendo!»
Carla M Casula (31/08/2009) Modifica questo commento

«Chapeau! tutto per te, tutto meritato. Rosy. se ricordi ti avevo fatto delle domande
alle quali oggi hai ampiamente e brillantemente risposto. Sentiti ringraziamenti.»
Club ScrivereMau0358 (31/08/2009) Modifica questo commento

«Poesia significativa che parte da una profonda introspezione... forse un punto interrogativo resterà sulle origini, ma apparteniamo tutti ad una stessa origine... tutti siamo figli di Dio e genitori sono le persone che ci crescono, ci amano, che piangono con noi al di là di tutto... Poesia molto apprezzata»
Domenica Caponiti (31/08/2009) Modifica questo commento

«E' il dramma di sempre e per tutti i figli adottivi: la ricerca delle proprie radici. Non è un problema di facile risoluzione. Sapere che si ha gli occhi del colore di nonna, il naso a patata di papà, il carattere allegro di zia ... una malattia ereditaria ... fanno parte delle radici da cui proveniamo e in cui ci identifichiamo. Non saperlo crea problemi di identità oltre alla ferita sempre aperta per quel rifiuto. L'adozione è un atto molto complesso. L'amore da solo non basta. Ne parlo con una certa cognizione.»
Alida Kirschner (31/08/2009) Modifica questo commento

«Tema riccorrente dell'autrice. Una sofferenza che ormai fa parte dell'autrice, una compagna di vita di cui è difficile liberarsi.
Non sentirti diversa perché non lo sei e faresti un torto anche ai genitori che ti hanno amato tanto.»
Gabriella Caruso (31/08/2009) Modifica questo commento

«"Siamo figli diversi" parole che si dovrebbero bandire – non c'è in esse alcuna verità – poiché siamo tutti figli di Chi da lassù sempre ci guarda. Se abbiamo vinto, perché siamo riusciti a giungere su questa terra è perché qualcuno lo ha assolutamente voluto ed allora perché non ringraziarLo cercando di vivere la vita con meno sofferenza – anche se capisco benissimo cosa si possa provare, forse quasi le stesse sensazioni di chi pur avendola conosciuta ha vissuto senza di lei.»
Club ScrivereBerta Biagini (31/08/2009) Modifica questo commento

«Toccante e commovente. Il dolore e il dramma dei figli di nessuno... un dramma che segna l'esistenza e che non si potrà mai dimenticare. Stupenda.»
Cuccu Anna Maria (31/08/2009) Modifica questo commento

«Toccante e commovente. Il dolore e il dramma dei figli di nessuno... un dramma che segna l'esistenza e che non si potrà mai dimenticare. Stupenda.»
Cuccu Anna Maria (31/08/2009) Modifica questo commento

«Versi fortissimi per un dolore grande che sfocia in un Amore totale per la vita, un grande insegnamento di perdono e forza interiore. Davvero coinvolgente e bellissima!»
Michael Sharazi (31/08/2009) Modifica questo commento

«Ancora questo peso nel cuore il non sapere di chi si è figli il voler conoscere chi ci ha dato la Vita e poi dopo il primo vagito ci ha voltato le spalle
è una poesia che commuove ma che non ha influito negativamente sulla tua persona se sei quella che sei solare e allegra che è una gioia per gli occhi guardarti
splendida e toccante»
Danielinagranata (31/08/2009) Modifica questo commento

«dice bene Veleno, si è figli della vita. qualsiasi sia la provenienza, e tu agrapandoti ad essa sei come tutti moi, cresciuto in questo mondo con un compito ben preciso, quello di amare la vita e di darla a tua volta, altro che figli diversi, sono i genitori che hanno rinegati i figli che sono diversi, e senza scrupoli, o allora bisognerebe vedere il perché di tanta sofferenza recata a chi ha voluto nascere per forza, ma benvenuta Rosy, tu sei diversa, e sai perché. perché sei piena d'amore e di veri sentimenti che non tutti possono dare, vive la diversita, e mi sento anch'io diversa»
Jeannine Gérard (31/08/2009) Modifica questo commento

«Sei una figlia diversa mi pare di capire... che è venuta su molto, molto bene.
Un sentire diverso il tuo che ti rende molto particolare... credo tu sia una donna capace di andare oltre... lo dimostrano questi versi. E' bellissima!»
Antonella Bonaffini (31/08/2009) Modifica questo commento

«stupenda quanto cruda nella sua immensa malinconica essenza. una composizione che va oltre i confini del raziocinio, che supera le barriere che ognuno di noi si pone, e che giunge direttamente al cuore di chi... ne è provvisto. profondamente bella e carica di quel pathos che ogni nostro scritto dovrebbe contenere.»
Club ScrivereRasimaco (31/08/2009) Modifica questo commento

«...ho pianto lacrime... e tu sai perche'...ti abbraccio Rosy... infinita!»
Pp (14/01/2010) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2021 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it